Assegno da 23 milioni e addio Juve: hanno vinto loro

Proseguono le riflessioni in casa Juve relative al mercato invernale. L’offerta è vincente: già certo l’addio ai bianconeri

Telefonate, contatti, riflessioni continue. Sono tornate ad essere impegnative le giornate del direttore sportivo della Juventus Cristiano Giuntoli, chiamato a centrare un duplice obiettivo.

Juventus addio Iling Junior gennaio
Cristiano Giuntoli lavora anche sulle possibili cessioni (LaPresse) – Tuttojuve.news

Da una parte, sarà chiamato a potenziare la rosa in modo tale da consentire a Massimiliano Allegri di continuare a cullare il sogno di vincere lo scudetto. Dall’altra, invece, dovrà migliorare la situazione economica-finanziaria della società attraverso la cessione degli elementi non più centrali nel progetto bianconero.

Le operazioni in uscita, inoltre, consentiranno di potenziare il budget a disposizione del manager ad inizio anno ed aumentare, così, le chance di portare a Torino uno dei nomi invocati dall’allenatore.

La lista dei giocatori finiti nel mirino, in particolare, contiene vari obiettivi. Tra questi c’è Kouadio Koné valutato intorno ai 25 milioni dal Borussia Monchengladbach. Alla Juve piace poi Georgiy Sudakov che lo Shakhtar Donetsk libererà soltanto in presenza di una proposta da almeno 30 milioni. Sempre viva, poi, l’opzione Lazar Samardzic pronto a lasciare l’Udinese a gennaio.

Juventus, cessione vicina: l’offerta è quella giusta

Profili costosi che richiedono investimenti concreti. Da qui l’idea del manager ex Napoli di fare cassa e salutare qualche giovane del gruppo scivolato ai margini della formazione titolare. Il principale indiziato a partire è Samuel Iling-Junior, passato dall’essere un talento in rampa di lancio ad un comprimario da utilizzare in maniera saltuaria e senza continuità. Una parabola inaspettata che, salvo sorprese, porterà al divorzio tra qualche settimana.

Il 20enne, in questa prima parte della stagione, ha collezionato appena 5 presenze per un totale di 112 minuti trascorsi all’interno del rettangolo di gioco. Un impiego minimo, causato dal fatto che, a sinistra, Iling è stato scavalcato da Andrea Cambiaso e da Filip Kostic. Fallito, inoltre, il tentativo effettuato da Allegri di trasformarlo in una mezzala offensiva.

Iling Junior addio Juve offerta Tottenham
Samuel Iling Junior, addio ormai certo alla Juve (LaPresse) – Tuttojuve.news

L’addio, come detto, è soltanto una questione di tempo. Per lui, infatti, si è fatto avanti il Tottenham pronto a chiudere l’affare a stretto giro di posta e a bruciare la concorrenza del Newcastle.

Gli Spurs sono alla ricerca di rinforzi offensivi da regalare ad Ange Postecoglou dopo gli infortuni subiti da James Maddison, Ivan Perisic e Manor Solomon e hanno individuato in Iling-Junior l’acquisto ideale.

Le interlocuzioni si intensificheranno presto con gli inglesi che, stando a quanto riportato da ‘Football Insider’, sono intenzionati a mettere sul piatto i 25 milioni richiesti dalla Juventus. L’operazione è vicina al traguardo. Il primo addio in casa Juve è imminente.

Impostazioni privacy