Lazio, via Sarri: c’è l’annuncio del nuovo allenatore

Tra le più grandi delusioni di questa Serie A non si può non annoverare la Lazio. La squadra di Maurizio Sarri, infatti, continua ad alternare grandi prestazioni a tonfi clamorosi, come accaduto nella gara contro la Salernitana. Destino segnato per il tecnico, dal momento che ora arriva anche l’annuncio del suo successore.

La stagione della Lazio fino a questo momento è stata ben al di sotto delle aspettative. Dopo le ottime cose fatte nella passata stagione, infatti, al netto della cessione dolorosa di Sergej Milinkovic-Savic, tutti si aspettavano di poter lottare per il vertice. O quantomeno di essere in piena lotta per la UEFA Champions League fino all’ultimo allungo. I biancocelesti, infatti, sono lontani, dopo sole tredici giornate, già 7 punti dal quarto posto del Napoli ed occupano l’undicesima posizione in classifica. Per questo con Maurizio Sarri il rapporto sembra essere arrivato al capolinea ed in tal senso arriva l’annuncio di quello che può essere il suo erede.

Lazio
Lazio, arriva la svolta nel futuro di Maurizio Sarri: c’è l’annuncio da parte del nuovo allenatore

Lazio, deciso il futuro di Maurizio Sarri

Dopo la sconfitta con la Salernitana sono tornate prepotenti le voci relative ad un addio di Maurizio Sarri. Si ha la sensazione, infatti, che il suo progetto, dopo l’addio di Milinkovic-Savic e le difficoltà di Ciro Immobile, sia arrivato al massimo l’anno scorso. Ed ora arriva una svolta importante.

In una intervista concessa ai microfoni della BoboTV, infatti, Lionel Scaloni, attuale commissario tecnico della Nazionale argentina, ha usato parole d’amore per la Lazio. Su domanda relativa ad un futuro sulla panchina biancoceleste, infatti, ha risposto spiegando che per il club biancoceleste prova ancora un sentimento molto forte. Ha spiegato come ce l’abbia ancora nel cuore e, di conseguenza, le porte sono molto più che aperte.

Scaloni
Con il destino di Maurizio Sarri che sembra ormai segnato, arriva l’annuncio da parte di quello che può diventare davvero il suo successore

Scaloni alla Lazio: l’ammissione cambia i programmi futuri

Il suo percorso alla guida della Nazionale argentina è iniziato in maniera a dir poco fortuita. Dopo l’esonero di Jorge Sampaoli, gli è stato affidato un incarico ad interim. Ha fatto talmente bene da guadagnarsi la conferma che lo ha portato, cinque anni dopo, a vincere la coppa del Mondo. Con la Lazio ha giocato per cinque anni ed a quanto pare non ha dimenticato questi colori e la sua gente. Vederlo sulla panchina dei biancocelesti sarebbe un sogno per molti, anche per le ottime cose fatte da tecnico. E chissà che questa estate Scaloni non possa finalmente tornare a Roma, viste le difficoltà dei capitolini.

Impostazioni privacy