La Juve vuole chiudere: biennale da 18 milioni

La Juve non esita ed è pronta a un investimento di 18 milioni di euro. Per la dirigenza e Allegri non ci sono dubbi

La Juventus sta lavorando per pianificare il prossimo calciomercato con i dirigenti Giuntoli e Manna che hanno già individuato una serie di nomi interessanti su sui puntare tra meno di due mesi.

Juventus rinnovo Rabiot biennale 18 milioni
La Juventus vuole chiudere a tutti i costi (LaPresse) – Tuttojuve.news

Alcuni dei nomi sono sulla carta molto difficili da raggiungere, altri invece sono più accessibili per salario e costo del cartellino. Non si perderà di vista la sostenibilità finanziaria, uno dei punti fermi del nuovo direttore sportivo, ma è chiaro che con una potenza di fuoco in mano di oltre 200 milioni (approvata da Exor meno di un mese fa), la Juventus avrà qualche chance in più di portarsi a casa qualche big.

Un big come Adrièn Rabiot, ad esempio, il cui lavoro in mezzo al campo è fondamentale per la formazione di Allegri che, in vista dell’Inter, dovrà studiare il metodo migliore per mettere in campo un centrocampo valido. Un centrocampo in cui Il francese è leader indiscusso.

Juventus, c’è fiducia sulla firma

Il rinnovo di Rabiot con la Juve assume le sembianze di un acquisto vero e proprio, considerando che dirigenza e allenatore ritengono fondamentale l’ex PSG nel suo ruolo di mediano e incursore. Allegri, e le ultime formazioni messe in campo lo dimostrano appieno, non può fare a meno del suo estro. Rabiot, dal canto suo, è contento di svolgere un ruolo chiave nella Juventus, come ha detto recentemente in una intervista concessa all’ex bianconero Alessandro Matri ai microfoni di Dazn.

Rabiot ha parlato della stima che ha per Allegri, dicendo che lo aveva conosciuto un anno prima del suo approdo in Italia (stagione 2019/2020) e che sin dal suo secondo arrivo a Torino è nato un grande feeling.

Juve Rabiot rinnovo biennale
Juve, tiene banco il rinnovo Rabiot (LaPresse) – Tuttojuve.news

Un feeling che la Juve non vorrà affatto interrompere. Sul rinnovo il francese è stato abbastanza criptico: “Ne riparleremo più avanti“, ha detto a Matri facendo capire che la società dovrà ancora lavorare per accontentarlo. Si parla di un rinnovo biennale da oltre 7 milioni a stagione (quasi 18 milioni lordi).

Il centrocampista transalpino non chiude affatto al rinnovo, ma con queste parole ha fatto capire che per rimanere a Torino dovrà avere come garanzia l’accesso alla prossima Champions League. Probabile quindi che l’incontro decisivo tra le parti avverrà al termine della stagione in corso, quando si saprà la posizione in classifica definitiva del club bianconero.

 

Impostazioni privacy